ISC Via Ugo Bassi

Laboratotio musicale

“La musica aiuta e potenzia la capacità di concentrazione, ed aggiunge un nuovo elemento alla conquista dell’ordine interiore e dell’equilibrio psichico del bambino.”

Il laboratorio musicale intende sia sviluppare le capacità di ascolto di bambini , che associare le stesse al movimento come affermava la stessa Montessori nella  Scoperta dl bambino. Le attività proposte sono le seguenti:

  • I TRENI DI CALARAMIN

Il gioco musicale pone l’attenzione sulla durata della pausa di ¼ sull’uso della voce nelle onomatopee (ciuf, ciuf), per le quali osserveremo la precisazione ritmica nell’esecuzione ,in simultaneità e coordinazione con i movimenti dei piedi, si lavora bene sul movimento di marcia, la coordinazione dei piedi e di tutto il corpo. Anche con le braccia è possibile animare i movimenti della locomotiva, all’onomatopea  ci si ferma e si continua la marcia sul posto dando rilievo al movimento e al suono “ciuf”.Il gioco inizia con la descrizione di una locomotiva, quindi si passa alla costruzione di 5 cartelli numerati da 1 a 5 .Ogni cartello sarà in mano del bambino locomotiva in testa a ciascun treno e deciderà il percorso che vuole fare si muoveranno cantando e scandendo bene il ritmo di marcia ,alla fine della prima strofa si ferma il treno numero 5 poi il 4 e così via , il treno rimasto intona la quinta strofa e si muove nello spazio agganciando gli altri al suo passaggio diventando un lungo treno.

 

  • LO SPAVENTAPASSERI

Il gioco stimola ogni bambino a cantare da solista e in coro a secondo del ruolo assegnato. La voce è impegnata nell’onomatopea intonata “cip cip cip” e nell’esclamazione finale che viene eseguita da tutto il coro in un crescendo della voce, che termina in un “cip” fortissimo. Si pone l’attenzione sul fiato e sull’emissione del suono gradualità del crescendo dell’intensità del suono. Il gioco inizia con la disposizione dei bambini in cerchio (gli uccellini) che si muovono in senso orario, al centro un bambino con le braccia aperte e perpendicolari al corpo(lo spaventapasseri). L’esercizio è corale, ad un cenno dell’insegnante  dopo aver bene incamerato l’aria con un bel respiro, si dovrà eseguire l’esclamazione “Oh” dal piano al forte, quando lo spaventapasseri risponde i bambini cambiano il senso di girotondo, si fermano, lo spaventapasseri gira su se stesso e quando si ferma i bambini indicati dalle braccia dello spaventapasseri escono dal gioco fino a quando ne resterà uno solo che sarà il nuovo spaventapasseri . I bambini eliminati continuano a cantare battendo le mani . Alla fine  la rappresentazione grafica dello spaventapasseri.

       

 

  • IL PENTAGRAMMA

Costruzione del pentagramma , note musicali attacca e stacca. Obiettivi: conoscenza delle note musicali sulle righe( MI SOL SI RE FA) , negli spazi (F A LA DO Mi) e soprattutto,  saperla riprodurre in modo corretto . In questo laboratorio si propongono alcune canzoni che  stimolano  i bambini all’ascolto, al  canto alla precisazione ritmica e sono : le canzoni “ del DO , del RE , del MI ecc…. Con queste canzoni si lavora sulle diverse caratteristiche del suono: altezza , intensità, timbro e durata.